Hotel Sancelso
it en

Shinrin-Yoku

La foresta e il suo potere terapeutico

La foresta é un paradiso terapeutico. Lo sanno bene i giapponesi, che hanno una precisa locuzione linguistica, Shinrin-yoku, (森林浴, in italiano “trarre giovamento dell’atmosfera della foresta” o “bagno nella foresta”) per indicare l’esperienza di immersione nell’atmosfera della foresta (in inglese forest bath), ricca di numerosi benefici. Inspirando sostanze chimiche di origine vegetale prodotte dagli alberi, circondati dal silenzio e dal relax della natura, permettiamo al nostro sistema nervoso di resettarsi, quasi per magia.

Breve storia dello Shinrin-Yoku

Fin dagli anni 80, dopo consistenti raccolte dati e sperimentazioni da parte della Scuola di medicina di Tokyo, la pratica dello shinrin-yoku é stata riconosciuta nell’ambito medico della “medicina forestale” . Le passeggiate nel verde, specialmente in boschi e foreste, potenziano le difese immunitarie, regolarizzano pressione arteriosa e battito cardiaco, abbassano cortisolo (ormone dello stress) e colesterolo, curano la depressione, affievoliscono la rabbia, aumentano l’energia e stimolano la creatività, anche grazie alla migliore ossigenazione. Ma la cosa straordinaria è che le passeggiate nei boschi favoriscono anche l’aumento delle cellule Natural killer, in grado di riconoscere e combattere virus e cellule tumorali.

Perché avviene tutto questo?

Il segreto é stato svelato dai botanici: gli alberi emettono in forma volatile i fitoncidi, olii essenziali contenuti nel legno, nocivi per parassiti e insetti, ma di grandissimo effetto terapeutico per l’uomo. Ora, se consideriamo il numero e la concentrazione di alberi di una foresta, pensiamo a quanto l’effetto di un singolo albero possa essere potenziato!

Cosa fare in pratica

Ci si prepara fisicamente con un po’ di stretching e ci si rilassa, respirando profondamente. Attivando tutti i sensi, si ascoltano i suoni che ci circondano (il canto degli uccelli, la brezza tra le foglie, lo scorrere dell’acqua…), si apre lo sguardo al paesaggio (le forme degli alberi, le tonalità di verde, il gioco dei raggi di sole che filtrano tra i rami…), con le mani si sfiorano foglie, corteccia, a piedi nudi si entra in contatto con il terreno, con l’acqua fresca di un ruscello, o ci si sdraia abbandonandosi a terra, si inspirano i profumi della foresta (la fragranza dei fitoncidi, il profumo della terra, della pioggia…), si assapora qualche frutto di bosco o si sorseggia un tè verde o una tisana. Siamo così parte dell’ambiente e non semplici spettatori, siamo fruitori di una grandiosa olistica seduta di aromaterapia!

Shinrin-Yoku nella foresta di Bellamonte

In pochi minuti di cammino potrete addentrarvi nei boschi e foreste che circondano il nostro Park Hotel Sancelso.
Nasce allora spontaneo un pensiero di ringraziamento, un senso di gratitudine per questo paradiso quasi incontaminato, libero, potente, accessibile a tutti, a pochi metri dall’albergo, nella Foresta della valle del Travignolo e nella Foresta del Parco Naturale di Paneveggio – Pale di San Martino.


Other languages »